Osteria Zio Lillo di Carlo Tondinelli

Osterio Zio Lillo Magliano Sabina logoEra il 1999 quando Carlo Tondinelli aprì nel centro storico l’Osteria Zio Lillo intitolandola all’intraprendente zio che lasciò Magliano Sabina per cercare, trovandola, la fortuna in Brasile.

E proprio ai colori del Brasile – bandiera, sole, mare -si ispira il logo ideato da Lorenzo Ottaviani, oggi grafico di successo a New York, che con una forchetta, due piatti e tappini del sale riproduce una chitarra.

Perché cucina e musica sono, da sempre, le passioni di Carlo.

“I miei sono piatti tipici della tradizione sabina – dice Tondinelli – piatti semplici ma gustosi, come i tagliolini artigianali, conditi con lardo e mentuccia. Un condimento-risorsa che accompagnava ogni piatto quando le scorte di parti più pregiate del maiale erano finite, in casa.”.

Osteria Zio Lillo
Via Cardinal De Lai, 8
02046 Magliano Sabina (RI)
+39 0744.91854
+39 320.1148166

Mangiare e bere all’Osteria Zio Lillo

Carlo predilige i prodotti freschi e di stagione, che acquista giornalmente dai produttori locali. Così è per frutta e verdura, ma anche per le carni, i salumi, i formaggi e il pane, che acquista al vicinissimo Fornaio di Teresa Santolini.

“Oltre alla cucina sabina preparo piatti estemporanei, come la ratatouille, o la paella valenciana – continua Tondinelli – e ho inventato un secondo che mi viene sempre richiesto, visto che oggi si preferisce mangiare leggero.
E’ l’anca di tacchino a scottadito, carne bianca per eccellenza, che preparo secondo la mia ricetta: metto in frigo il tacchino a macerare con limone ed erbe profumate di stagione, lo cuocio al momento sulla piastra e lo taglio a pezzetti, condendolo con un poco di olio extravergine della Sabina e verdure fresche. Le persone non riconoscono il tacchino, lo scambiano per maialino arrosto o altro… e così abbiamo nobilitato il tacchino!”.

Antipasto della casaPenne condite con zucca e speckFettuccine artigianali condite con ficoccetti e guancialeControfilettoTacchino scottadito

Carlo prepara anche la pizza al metro, con farina bianca o alla curcuma. Ha imparato la ricetta base dalla madre, ma ha perfezionato l’impasto, perfettamente digeribile e leggero, grazie all’insegnamento dello chef Gianfranco Pascucci di Fiumicino.

I vini proposti sono sia della locale Cantina dei Colli Sabini, come La Memoria e il Nettare di Noè, sia una selezione di bottiglie di Trappolini, Pallavicini, Placidi, Sagrantino, Montebuono.

Birra LA 36 puro malto in bottiglia, Birra Menabrea chiara alla spina.

La cena giapponese

Nella stagione fredda, dal 2009, una volta al mese, l’Osteria Zio Lillo cambia aspetto: diventa un locale nipponico, grazie alla collaborazione con KEI – L’arte della tavola giapponese.

Shigeko, raffinata e ottima chef, prepara un intero menù, di volta in volta diverso, di piatti della cucina giapponese, come tempura, ramen di pollo, curry con gamberi fritti, karaaghe di cernia, onighiri, wagashi
Non si serve pesce crudo.  Per queste serate è necessaria la prenotazione.

Cena giapponeseChicken ramenKaraaghe di cernia

Il locale tra cucina, musica e famiglia

Carlo Tondinelli, chitarrista, prima di aprire l’Osteria faceva concerti in giro per l’Italia con il suo gruppo. Ora, insieme all’amico storico Tony Avenoso (batteria) e a Salvatore Guidi (contrabbasso) ha fondato The New Trio, una formazione acoustic jazz che esegue musiche originali anche qui, all’interno e all’esterno del locale, quando possibile.

La sua passione per la musica appare evidente non appena varcata la soglia di Zio Lillo.
“I tavoli li ho coperti con le copertine dei dischi che ascoltavo negli anni ’70. Con l’amico Francesco Urbanetti, tipografo, fatta la scansione abbiamo stampato su Forex, un materiale plastico. LP aperto per il tavolo doppio… son dischi storici!”.

L’intero locale parla di musica, che fa da discreto e piacevole sottofondo. Alle pareti foto e manifesti di musicisti, alcuni si sono esibiti proprio qui a Magliano, quando Carlo era assessore alla cultura…sì, perché ha fatto anche questo!

Sara, la figlia maggiore, si occupa della sala. Vittoria si dedica ai social e dà una mano quando serve. E Carlo? Fa la spesa, sceglie i vini e… cucina!

 

Interviste e testi a cura di Sara Grita
Web writer per blog, piattaforme, social diversi, autore testi per documentari TV, ufficio stampa. Vive a Magliano Sabina. sara.gritapalombelli@gmail.com

 

Osteria Zio Lillo
Aperto da martedì a sabato, a pranzo e cena
Chiuso domenica e lunedì
Via Cardinal De Lai, 8
02046 Magliano Sabina (RI)
+39 0744.91854
+39 320.1148166
carlotondinelli@libero.it

Facebook