2017 22 Luglio

Tropique Noir – Circo Maniaco Festival a Magliano Sabina


dal: 22-7-2017 al: 22-7-2017

L’evento Tropique Noir – Circo Maniaco Festival

quando: sabato 22 luglio 2017, dalle 19:00 a dopo mezzanotte
dove: giardino Ostello Magliano Sabina, Via Mariano Falconi 2 – Indirizzo Google Maps: Piazzale Umberto I – Magliano Sabina (RI)

Dopo il successo di pubblico dell’anno scorso, torna il Tropique Noir con il Circo Maniaco Festival, un evento-miscellanea di espressioni artistiche diverse che si sviluppa nell’arco di una serata: sabato 22 luglio 2017, dalle ore 19:00 a dopo mezzanotte.

La manifestazione organizzata da Tropique Noir (Emanuele Poeta e Sébastien Lerévérend) – insieme all’Ostello Magliano Sabina (ex Ostello della Gioventù – Santa Maria delle Grazie) – riprende il titolo della scorsa edizione, Circo Maniaco Festival, per dare continuità a un progetto ambizioso che si proietta in avanti, attorno al quale, in maniera originale, ruoteranno gli artisti.

L’attitudine diversificata e trasversale delle varie forme espressive va di pari passo con gli interpreti e con le tematiche che cambiano di volta in volta.

Cos’è Tropique Noir

Tropique Noir è un gruppo di artisti e performers di varie nazionalità, con base a Parigi.

Il loro concetto di ‘azione poetica’ parte nel 2011 in un appartamento-atelier di Belleville, il quartiere bohèmien della capitale.

Tropique Noir si esprime in lingue diverse (italiano, francese, inglese) e comprende improvvisazione teatrale, letture sonore, danza gestuale, pittura in movimento, fotografia, video performance e live music.

L’intento è creare un mélange espressivo per dare vita a un selvaggio cabaret.

 

L’idea portante del Tropique Noir

L’idea principale del Tropique Noir è rappresentare un Corpo-in-Azione che si ribelli alla macchinalità/virtualità imperanti.

Ben vivo è il concetto di individuo al plurale. Singolo individuo che insieme agli altri è esploratore in potenza di ogni espressione artistica.

Nel combinare discipline e partecipanti in forma largamente estemporanea, si persegue l’intento di creare un evento ludico e dinamico, che dia fantasmagoria e, perché no, anche spunti di riflessione.

Perché “Tropique Noir – Circo Maniaco Festival”?

La poetica del Tropique Noir è quella di scegliere sempre titoli con due parole in contrasto per avere il più vasto campo d’azione.

Circo Maniaco è il titolo scelto per l’evento all’Ostello Magliano Sabina.

Perché Circo? Perché è una parola-tematica cara al gruppo sia nel suo significato proprio, che nel suo rimando simbolico.
Il circo può infatti essere grottesco, divertente, malinconico, perfino tragico, ma mai maniacale.

Particolarmente interessante inoltre, è il suono che produce il co-co finale, vago omaggio al Dadaismo.

Programma Tropique Noir – Circo Maniaco Festival

L’evento coinvolge gli artisti del collettivo Tropique Noir insieme a musicisti e componenti esterni al progetto originale.

L’evento copre l’intera serata di sabato 22 luglio 2017, e comprende:

  • un’esposizione fotografica
  • la pièce “Tendre Abattoir”
  • una video performance
  • un mapping
  • 6 concerti dal vivo
  • un dj set

Tutto il Circo minuto per minuto

19:00 Apertura giardino Ostello Magliano Sabina. 

Inaugurazione esposizione fotografica “Homo Porcus – Pt I” di Maurizio Antonelli

L’autore propone il principio di un progetto fotografico che rappresenta una versione essenziale di sé, proiettata attraverso la propria introspezione, riassumendo in un’ovvia identificazione animale, seppure tendenzialmente aliena. Con una sola maschera, in questo caso, decadono tutte le altre: la diffidente autenticità tenta di farsi strada in un mondo sconosciuto.

20:00/20,25 -Live Set Stormy Coast Of Tibet

E’ un progetto di Alberto Toti, chitarrista/multi-strumentista romano. Il primo disco homerecorded (2015) si sviluppa in sette tracce tra folk-wave, psichedelia e soundscapes cinematografici con richiami a Robert Wyatt, Smog, Arab Strap e Have a Nice Life.

20:30/20:55 Live Set E.T.E.R.E.

Dà inizio alla sua esperienza nell’inverno del 2014 quando Lino Strangis, Roberto Liberati e Giovanni Paris iniziano ad incontrarsi regolarmente per delle sessioni di free improvisation elettronica/digitale di matrice sperimentale/contemporanea. Ben presto le loro performance divengono scena di interazioni tra i flussi sonori dal vivo e le ricerche nel campo della media art di Strangis (video-arte, animazione sperimentale, video-installazioni, realtà virtuali). In breve tempo si esibiscono in varie gallerie d’arte e musei oltre che in grandi festival e manifestazioni pubbliche come SHAMANS OF DIGITAL ERA. Le loro Performance Intermediali hanno introdotto un originale modo di concepire i LIVE MEDIA attirandosi l’attenzione della critica d’arte.A gennaio 2016 rilasciano il loro primo album ufficiale, edito da NEVRASSE RECORDS, che ottiene un ottimo successo da parte della critica musicale.

21:00/21:45 Tropique Noir performa “Tendre Abattoir”, mix di teatro sperimentale, azione poetica e live music

Per l’occasione TN presenta “Tendre Abattoir”, bislacco affresco d’una società parallela ai confini dell’intimità. Tratta di una misteriosa organizzazione che maltratta l’amore che le manca, grottesca caricatura di una società che snatura ciò che è libero. Alla muta sperimentazione teatrale si unisce una composizione sonora originale e un testo poetico in due parti che, slegato dalla scena, parla di un amore profondamente vissuto, perduto ed infine eternizzato.

22:00/22:20 Stato Liquido presenta una delle sue video performance

La Compagnia STATO LIQUIDO, fondata a Roma da Lino Strangis, Francesco Maccarinelli e Giovanni Paris, crea spettacoli audiovisivi sperimentali che incrociano teatro-danza, sound art, videoinstallazioni ed è concepita per incentivare la cooperazione tra artisti eclettici in fluide mescolanze di visioni dell’arte.

22:30/22:50 Concerto folk del one man band Juju Hounds

E’ la costruzione d’un nuovo progetto folk/blues che, tra Nick Drake e Neil Young, andrà alla ricerca delle radici del “Juju” (Magia) nelle ritmiche paludose di New Orleans e verso l’Antico Mondo. Attualmente nella sua configurazione più semplice e intima chitarra/voce, Juju Hounds ben presto evolverà e diverrà “muta magica” e multi-timbrica.

23:00/23:30 Concerto post-punk della band Lost Cause

Il progetto comincia a prendere forma nel 2010 da un’idea di Gaetano Di Tusa, voce dei Beaucoup de Noir (Perugia), e Ferruccio Persichini, chitarra dei TV Lumière (Terni). I due iniziano a lavorare su alcuni brani originali ed a loro, in fase di produzione e arrangiamento, si unisce Carlo Zambon, strumentista e produttore romano già con Saesciant, 2MadsAtOnce, KGB. I membri fondatori registrano 4 brani con l’aiuto di Stefano Spataro e Iacopo Fiore dei HYSM? (Perugia) con l’obiettivo di fissare su nastro gli spunti che avrebbero dovuto portare alla registrazione di un Lp. Nell’agosto 2012 Gaetano Di Tusa muore in seguito ad uno sfortunato incidente.Sotto shock per la perdita improvvisa dell’amico ma convinti delle potenzialità del progetto e spinti dal desiderio di non lasciare in sospeso un’opera in cui il cantante credeva molto, Ferruccio e Carlo decidono di continuare a lavorare su quelle canzoni che Gaetano aveva fatto in tempo a registrare. Partendo da quelle scarne registrazioni sovraincidono le parti mancanti e, nel 2014, producono e pubblicano “The Lost EP”

23:35/00:00 Concerto prog-core della band Picchiapetto

E’ un trio composto da chitarra e voce (Maurizio Antonelli), basso (Edoardo Vivadio) e batteria (Enrico D’Angelantonio). Il gruppo miscela influenze musicali contrastanti per un risultato spesso roccioso ma anche psichedelico, dagli svolgimenti di tendenza progressiva ma duri e graffianti. I testi esprimono un punto di vista provocatorio sull’umanità del XXI secolo, sintetizzando in chiave poeticamente brutale, ermetica ma affilata, frutto di intuizioni socioculturali, analisi ed emotività all’unisono.

00:00/00:30 Concerto jazz-core della band GueRRRa

Un duo di indole algebrico-anarchica. Chitarra e batteria al servizio di velocità, imprevedibilità e schizofrenica precisione. Strutture tendenti al jazz stravolte e strapazzate con furia hardcore. Maniacalmente matematici, e allo stesso tempo spiazzanti. Nel 2012 esce LAMPO, album di debutto dei GueRRRa, sul finire del 2015, dopo il passaggio da trio a duo, esce “SOPRUSI”, in co-produzione con “Cave Canem D.I.Y.” e “Kaspar House”

00:30 Dj Set dell’artista tedesco Elmar Mellert

E’ un artista/dj tedesco che inizia a far girar musica a Stoccarda. In seguito al successo delle serate nella sua città natale, viene chiamato a Berlino per animare il caldo night clubbing della capitale. Anche attivo con Martin Zieske nel duo 15 Minutes Motel Boys, predilige deep house/techno come generi.

tropique noir locandina

 

Evento Tropique Noir - Circo Maniaco Festival 22luglio2017 Ostello Magliano Sabina